LIFE STYLE

Tutta la vitalità della Costa Azzurra

Il clima, mitigato dalle correnti marine, è gradevole tutto l'anno e molto ricercato da chi, soprattutto durante il weekend, ama crogiolarsi al sole in attesa dell'estate.

Articolo pubblicato il 5 Maggio 2014

È proprio vero: nel Principato di Monaco non ci si annoia mai…
Come recita un noto slogan che a volte si legge sugli spazi e gli oggetti pubblicitari nel Principato di Monaco: Sun always shines over Monaco. E non è solo un pay off, perché vi assicuro, dati statistici alla mano, che in Costa Azzurra non sono più di una cinquantina i giorni di pioggia all’anno.
Il clima, mitigato dalle correnti marine, è gradevole tutto l’anno e molto ricercato da chi, soprattutto durante il weekend, ama crogiolarsi al sole per beneficiare di un tiepido tepore, soprattutto durante i mesi invernali. Con la bella stagione, poi, è tutta un’esplosione di colori, fiori e odori. Ma è la notte a far sbocciare tutta la vitalità della Costa Azzurra che, a partire dal Rolex Masters (12-20 aprile), propone praticamente ogni sera eventi e party inseguiti da chi va a caccia di celebrità e VIP che qui non mancano mai.
Ad esempio, con il 72° Gran premio di Formula 1, in programma dal 22 al 25 maggio, dopo il divertente esordio del Mouse Trap – singolare gara di automobiline organizzata da Marco Casiraghi prevista il 23 maggio nel tunnel Riva, sul porto monegasco – sono aperte le danze per partecipare alle tante feste che animano la movida monegasca. E se di giorno i piloti si contendono la pole position più glamour del Mediterraneo, di notte inizia per tutti una vera e propria “corsa” per acquistare o ricevere inviti agli appuntamenti più esclusivi. Come quelli organizzati al Meridien Beach Plaza: il primo, il consueto Amber lounge party quest’anno si presenta con un nuovo format e con il brand U-NITE, proponendo sfilate, cene ed eventi di beneficenza, per vivere come star, a bordo piscina, serate immancabili. L’altro, più intimo, promette balli e momenti indimenticabili sulla spiaggia, per divertirsi senza sosta durante il Sunset beach party.

Per chi è alla ricerca di novità, quest’anno c’è di che sbizzarrirsi. Proseguendo poco più avanti, sempre bord de mer, si giunge allo Zelo’s, dove è organizzato per la prima volta l’Infinity podium lounge. Side-event dei weekend di Formula 1 già sperimentato con successo a Singapore, Abu Dhabi and Melbourne, si preannuncia scintillante, con la partecipazione di Victoria Aitken, cantante monegasca da parte di madre, e ha l’onore di aprire anche qui il dancefloor del club, pronto a ricevere numerosi piloti che come sciami, ogni anno, si muovono da un party all’altro per accontentare fans e organizzatori.
Poco più in là, dopo l’una di notte, porte aperte al nuovo locale di Flavio Briatore che, dopo il Billionaire e il ristorante Cipriani, si è buttato in questa nuova avventura prendendo in gestione gli spazi dell’ex Life-Club, ora trasformati in nuovo locale allestito in riva al mare, il Twiga, che con gli amici di sempre riserva sorprese e feste senza rimpianti per il portafoglio, che sarà messo a dura prova…

A una settimana dal GP, tanto per non farci mancare nulla, altro bagno di folla, ma questa volta “pop”, con l’attesa tappa monegasca del tour europeo Swings Both Ways Live del cantante inglese Robbie Williams, il 31 maggio Ph. dirtywhorelebrity.com:foterallo Sporting MONTE-CARLO. Dopo tanto glamour, è tempo di relax con gli sport equestri.
Il primo, in ordine di tempo, è il concorso internazionale di Jumping, competizione ad ostacoli che dal 2006 continua a raccogliere consensi internazionali. Dal 26 al 28 giugno, l’area di Port Hercule si trasforma in un campo di gara, con tribune e maneggi: stand e cocktail non mancano di certo, per apprezzare da vicino questo sport che affascina sempre un gran numero di spettatori. Di lì a qualche settimana, il cavallo è ancora protagonista a Monaco, ma questa volta con il polo. Dal 3 al 6 luglio, organizzata dal Monte-Carlo Polo club, presieduto da Francesco Mitrano, si svolge, infatti, la seconda edizione del Monte-Carlo polo Cup, trofeo internazionale riconosciuto dalla Federazione Internazionale di Polo.
Dopo una parata su Piazza del Casino, le sei squadre previste in gara si danno battaglia per aggiudicarsi l’ambito torneo sui campi dell’area sportiva di Devens, a Beausoleil. Tre giorni di gare ma anche di festa, con un concorso di cappelli ispirati al tema floreale d’estate, grazie al quale sia l’evento, sia la stessa serata di gala – i cui profitti vengono destinati all’associazione monegasca “Ecoute Cancer Réconfort Monaco”, diretta da Adeline Garino – si tingono di glamour.

FESTIVAL DI CANNES E NON SOLO…

C’è chi si sistema, accampandosi in maniera rocambolesca, con scale e sedie, concerto Ph. marfis75:foter.comdiversi giorni prima, ai bordi delle scale del Palais de Festival di Cannes. Chi, invece, percorre centinaia di chilometri per poi scoprire di essere troppo indietro nelle file dei fan, che si accalcano per ore solo per intercettare uno sguardo del proprio paladino del grande schermo. Per vivere fuggevoli atti- mi di notorietà, non c’è solo Monaco ma anche il Festival di Cannes. Questa 67a edizione, destinata a essere ricordata per più di una ragione, con il film fuori concorso Grace de Monaco – per nulla gradito alla famiglia regnante del Principato di Monaco – è anche la prima volta del neo-eletto presidente del Festival, Pierre Lescure, che con l’affiche di quest’anno ha omaggiato il cinema italiano ritraendo l’indimenticabile Marcello Mastroianni (ripreso dal film 8 e 1/2 di Federico Fellini). Un tocco di “italianità” che rende questo evento ancora più amato da noi italiani. Con ben 18 film in concorso, per 12 giorni, dal 14 al 25 maggio, la città si trasforma come per incanto in un set a cielo aperto, un immenso tapis rouge dove esserci è un must per gli appassionati di cinema e di mondanità. Ci sono feste e party in ogni hotel, come quello organizzato il 22 maggio poco lontano dai riflettori, a Cap d’Antibes, dalla organizzazione no-profit AMRAF, fondata per raccogliere finanziamenti per la ricerca sull’AIDS. Ma non si contano le decine di cocktail party offerti dagli sponsor della manifestazione. Parteciparvi è molto difficile se non invitati, vista la waiting-list che si conviene ad eventi del genere. Ma per chi vuole vivere una sera da star c’è una speranza: è il XIX Bal de l’Eté ideato dalla Principessa Colonna di Stigliano, che per la prima volta lascia il Principato di Monaco per proporre tre giornate di festeggiamenti, dal 30 maggio al 1 giugno, con serate indimenticabili all’insegna dell’esclusività… Insomma, con un po’ di fortuna, potrebbe essere questa la volta buona per realizzare i propri sogni segreti da protagonisti del jet set internazionale?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

© [UNICO] people&style 2014