LA MANDRIA: RIAPRONO LE STANZE DEL RE

LA MANDRIA: RIAPRONO LE STANZE DEL RE

Riaprono al pubblico, dopo il restauro, gli appartamenti reali del Castello della Mandria, residenza del primo Re d’Italia, Vittorio Emanuele II, e della sua compagna, Rosa Vercellana, contessa di Mirafiori e Fontanafredda, meglio nota come la “Bela Rosin”. Restaurati dalla Regione Piemonte con 500.000 euro di fondi europei, in 20 sale aperte al pubblico, è possibile ammirare il frutto del lavoro di 30 restauratori specializzati che hanno messo mano a oltre 100 capolavori d’arte, 1.200 mq di superfici decorate, 60 arredi, 130 mq di tessuti preziosi e 80 mq di finissime carte da parati. “È un altro…

Storia di dovizia “certosina”

Storia di dovizia “certosina”

Il monaco e cronista Rodolfo il Glabro narrò come, dopo aver passato indenne le catastrofiche previsioni dell’anno 1.000, L’Europa si coprì di un bianco manto di chiese. Il Cuneese ne è una prova evidente: dal piano alle valli si erigono cappelle, chiese, santuari, abbazie, monasteri. Tra tutti gli ordini religiosi che contribuirono a tale fenomeno, capace di lasciarci straordinarie tracce di arte storia e misticismo, quello Certosino fu senz’altro uno dei più prolifici in questo senso. L’Ordine Certosino fu fondato da San Brunone di Colonia nell’XI secolo, a seguito della sua esperienza con i monaci eremiti-alpestri che facevano capo alla Grande Chartreuse (Carthusia-Certosa)…