Storia di dovizia “certosina”

Storia di dovizia “certosina”

Il monaco e cronista Rodolfo il Glabro narrò come, dopo aver passato indenne le catastrofiche previsioni dell’anno 1.000, L’Europa si coprì di un bianco manto di chiese. Il Cuneese ne è una prova evidente: dal piano alle valli si erigono cappelle, chiese, santuari, abbazie, monasteri. Tra tutti gli ordini religiosi che contribuirono a tale fenomeno, capace di lasciarci straordinarie tracce di arte storia e misticismo, quello Certosino fu senz’altro uno dei più prolifici in questo senso. L’Ordine Certosino fu fondato da San Brunone di Colonia nell’XI secolo, a seguito della sua esperienza con i monaci eremiti-alpestri che facevano capo alla Grande Chartreuse (Carthusia-Certosa)…

Il vescovo sta tra la gente

Il vescovo sta tra la gente

C’è un uomo, tra i tanti, che si è messo a servizio, come molti o pochi, dell’uomo. Le sue parole sono immediate. I concetti puntuali. Il tono sobrio, senza edulcorazioni. Guarda diretto negli occhi, quando ascolta. Osserva dentro di sé, quando cerca la risposta. Non si erge a giudice dei vizi. Ma si impegna per portare il suo esempio affinché le virtù cardinali – Prudenza, Giustizia, Fortezza, Temperanza – siano azioni più che concetti. Nato da famiglia contadina astigiana, è stato ordinato sacerdote, per la diocesi di Asti, nel 1964. È nominato direttore…