Quando il mandala è una casa

Quando il mandala è una casa

Nel precedente articolo abbiamo iniziato a parlare di case circolari attraverso le Yurta mongole e i Tulou cinesi. Spostandoci invece in Italia, ancora oggi possiamo ammirare i Trulli di Alberobello (Puglia). Sebbene i primi trulli risalgano alla Preistoria, quelli rimasti e riconosciuti Patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco sono del XIV secolo. Costruzione a secco, senza malta, per alcuni studiosi rappresenta l’evoluzione delle capanne di paglia e fango. La struttura è composta da anelli concentrici in pietra che ad ogni strato si restringe sempre di più sino a formare un cono. Continuando…

Quando il Mandala è una casa

Quando il Mandala è una casa

Sin da bambina sono sempre stata affascinata dalle strutture circolari, ricordo che a casa di alcuni zii il soggiorno aveva la planimetria di una gigante fetta di torta, la parte arrotondata presentava più di una finestra che dava sul giardino e per me quella stanza era davvero il posto più bello della casa. Crescendo mi innamorai del gazebo in muratura che fece costruire un altro vecchio zio nel giardino della sua villetta, aveva una forma ottagonale, ogni lato una vetrata ed io sognai per tanto tempo di vivere in una…

L’uomo ragno dai nervi saldi

L’uomo ragno dai nervi saldi

Il 2020 non è così lontano e possiamo già darvi un appunto per le Olimpiadi che si terranno tra quattro anni. Segnatevi questo nome: Stefano Ghisolfi. Se tutto andrà come deve, una nuova disciplina olimpica regalerà emozioni sportive: lui è il numero uno d’Italia, tra i primi dieci al mondo, nel settore dell’arrampicata sportiva. Il ventitreenne torinese negli ultimi anni ha bruciato le tappe, partecipando già all’età di 16 anni alle prime gare di Coppa del Mondo, fino a conquistare il suo primo podio nella categoria lead nel 2012, dopo cinque anni di astinenza dei colori italiani. Ma l’arrampicata non è…

Il nuovo Salone del Gusto

Il nuovo Salone del Gusto

La nuova formula del Salone del Gusto, che sarà distribuito tra varie location di Torino, “è piaciuta alla società civile, alle associazioni e ai movimenti. Ciò che all’inizio era considerato un atto di audacia o polemico, è un elemento distintivo dell’evento”. Così ha commentato Carlo Petrini, alla presentazione della kermesse, che si terrà a partire dal 22 settembre. “Faccio appello ai torinesi perché accolgano a casa loro i delegati di Terra Madre, l’incontro mondiale delle Comunità del Cibo di 170 Paesi, di cui il Salone del Gusto da questa edizione diventa parte integrante”. Il Salone…