Liguria, l’occupazione respira

Liguria, l’occupazione respira

Il mercato del lavoro in Liguria mostra segnali positivi: nel primo trimestre 2016 secondo i dati Unioncamere, le aziende hanno stipulato circa 5.900 nuovi contratti di lavoro dipendente e atipico, in tutto il 20% in più rispetto allo stesso periodo del 2015 e una percentuale superiore di 12 punti a quella nazionale. Le assunzioni dirette di lavoratori dipendenti si attesteranno a +18%, il 70% dei contratti totali. L’82% delle assunzioni sarà nei servizi. Positivo il “saldo” occupazionale, +1.740 unità. La quota più consistente di nuovi contratti riguarda Genova (54%), seguita da Savona, 22%, La Spezia 14% e Imperia 10%. Il 60%…