CORPO

Le tossine

Quali sono

Articolo pubblicato il 18 Novembre 2019

Le Tossine si dividono:
1. Tossine esogene: che provengono dall’esterno. E sono i metalli pesanti, come mercurio (le amalgame color argento ne contengono almeno il 52%), piombo, argento, oro, zinco, rame, stagno, alluminio (da uso delle pentole di alluminio).
Anche lo stress e l’affaticamento generale esagerato conducono facilmente a condizioni prepatologiche e invecchiamento prematuro.
L’ uso di cibi contenenti coloranti, conservanti, pesticidi, ormoni steroidei, uso di bevande gassate, sovralimentazione di zuccheri e grassi, come l’uso indiscriminato di antiacidi, lassativi, antibiotici, di corticosteroidi.
E i cosmetici, i conservanti e i sequestranti utilizzati per stabilizzare ed aumentare i tempi di conservazione di quest’ultimi, superano la barriera epidermica e vanno in circolo. Condizioni di affaticamento causate da rumori, vibrazioni, ultrasuoni, variazioni climatiche.

2. Tossine endogene: la fonte principale di queste tossine è rappresentata dai prodotti intermedi del metabolismo della fase catabolica finale. Queste tossine tendono a raggrupparsi in tessuti specifici e in particolare nelle vicinanze dei vasi sanguigni, delle articolazioni, dei legamenti, dei tessuti muscolari, delle ghiandole e del cervello. Tali accumuli formano focolai, spesso in grado di provocare irritazioni locali, infiammazioni e reazioni allergiche. L’accumulo di tossine di natura endogena, e di altri tipi di tossine, determina nell’organismo un fattore di predisposizione per l’insorgere di malattie, spesso espressione di un sintomo di una patologia incombente.

Rod-shaped bacteria Shigella which cause food-borne infection shigellosis or dysentery, the infection of large intestine, 3D illustration
Rod-shaped bacteria Shigella which cause food-borne infection shigellosis or dysentery, the infection of large intestine, 3D illustration

3. Tossine geopatiche: le perturbazioni energetiche di onde, radiazioni, e altro, possono causare una diminuzione degli scambi tra il nucleo e la membrana cellulare, riducendo poco a poco la differenza di potenziale elettrico della cellula, causando così un malfunzionamento che può generare disfunzioni.
Disturbi naturali dell’ambiente, come corsi d’acqua sotterranei, falde d’acqua, falde geologiche, pozzi artesiani (specialmente quando occlusi). Alcuni minerali, sacche di gas che sprigionano radon, cavità sotterranee e gallerie, modificazioni dei campi magnetici terrestri, particelle cosmiche, nodi della rete di Hartmann e di Curry.
Disturbi creati dall’uomo, come veicoli sotto la camera da letto, garage sotterranei, canalizzazioni dell’acqua e del gas, inquinamenti elettrici da alte e basse frequenze: trasformatori, linee ad alta tensione, qualsiasi materiale elettrico ed elettronico, schermi informatici, forni a microonde. Inquinamenti ed emanazioni chimiche ( detersivi, tinture murarie, ecc) orologi e sveglie a cristalli liquidi (quarzo) e indumenti sintetici.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

© [UNICO] people&style 2019