COPERTINA

La numerologia nella situazione attuale

Cosa ci dicono i numeri

Articolo pubblicato il 18 Marzo 2020

Per la Numerologia, i numeri sono energia ed ogni numero ha un’energia diversa, dovuta alla vibrazione che compie. Riuscire a comprenderli, permette di avere un significato accurato della nostra vita.
I numeri sono stati utilizzati da sempre dai Maya, dai Cinesi, per non dimenticare Pitagora. Per queste civiltà i numeri danno la possibilità di descrivere le relazioni degli eventi e delle cose.
Jung credeva che fossero la più primitiva espressione dello spirito.
Io credo e sono convinta che i numeri possano farci capire che niente è casuale, poiché in ogni nome è racchiusa l’essenza di quella determinata cosa.
Ognuno di noi ha scelto come chiamarsi e quando nascere perché a livello energetico sapeva cosa voleva dire, peccato che molti di noi perdano questo sapere una volta cresciuti in questo mondo.

Questo perché tengo a far presente che la situazione attuale non è casuale, che vari eventi ed energie hanno portato a ciò che sta accadendo.
La prova per me è arrivata dal numero dato a questo virus: 19.
Il 19 è considerato un numero KARMICO. Ora per far comprendere cosa vuol dire apro una piccola parentesi sul significato di karma: l’eterna legge secondo cui ogni individuo può raccogliere il frutto delle sue azioni. L’Universo è il sogno di Dio e l’uomo a sua volta è un risultato del pensiero di Dio.

Nella Bhaghavad Gita c’è un racconto, il cui protagonista è Arjuna, il condottiero che viene chiamato a combattere per sconfiggere il male. Il conflitto che dovrà affrontare questo condottiero è dato dalle conseguenze delle sue possibili azioni. Per poter sconfiggere il male, dovrà necessariamente uccidere i suoi parenti. C’è quindi un divario tra la sua mente e il suo cuore. Proprio quando sta per gettare via l’arco e le frecce, Krishna gli dice: “Non arrenderti alla viltà. Essa è indegna di te. Scuotiti di dosso questo scoramento meschino. Alzati o distruttore di nemici”. Quello che vorrà far comprendere Krishna ad Arjuna è che lui non può rinunciare a ciò che è e che facendo ciò che gli è stato chiesto uccide solo i corpi dei suoi cari, non la loro essenza.
Questo racconto introduce perfettamente il significato di questo numero.

Il 19 ha come obiettivo, o meglio come lezione quella di trascendere l’ego per finalmente porsi al servizio dell’umanità. E’ la tappa finale del viaggio dell’eroe e quindi è necessario lasciare l’Io per donarsi completamente alle volontà del Cielo.
In questo caso l’Io è la nostra parte materiale, il nostro corpo che viene condizionato dalla paura e dalla separazione. Il suo unico scopo è la sua salvezza.
A mio parere, siamo arrivati al dilemma di Arjuna: da una parte l’Io e dall’altra la legge dell’Amore che ci chiede di abbandonare l’Io. Per tale motivo ora soffriamo, quando esiste in noi tale scissione ciò che arriva è dolore. Quello che ci si chiede è un cambio di prospettiva. Per poter uscire fuori da questa sofferenza non possiamo più guardare e fare come sempre.

Inoltre, grazie all’azione possiamo liberarci da questa scissione. Per poter compiere questa azione bisogna però lasciare l’Io e far agire il Condottiero spirituale, l’Arjuna che c’è in ognuno di noi.

Prima elevati alla saggezza di vita che ti è stata data finora. Stabilizzato in questa saggezza, vai a combattere. Così non incorrerai nel peccato”.

Siamo di fronte ad una scelta, abbiamo due opportunità: poter fare come abbiamo sempre fatto e quindi ripetere e ripetere finché non avremo compreso la lezione; oppure lasciare l’individualità e riconoscerci parte del tutto. Bisognerà iniziare ad essere sinceri con noi stessi per poter riconoscere le azioni veramente altruiste e quelle invece dettate dall’ego. L’umiltà è quella qualità che dovremo utilizzare. Con il 19 possiamo completare un ciclo e fare nostra la grande verità: il vero potere è la consapevolezza. Oltre l’ego c’è l’essere. E’ arrivato il momento di mettere da parte i nostri scopi personali, ma di iniziare ad agire secondo le leggi universali e dare il vero senso alla frase più volte sentita e citata: “Sia fatta la Tua volontà”.

Ricordatevi che sta sempre a voi la scelta. Ognuno di noi sta cercando di affrontare ciò che è con i propri strumenti, quello che desidero io è portarvi a conoscere quest’altro tipo di energia. Il cosmo ci sta parlando, Madre Terra ci sta parlando ed ora non possiamo più dire non ho sentito. Lo stare fermi, bloccati, ci sta portando a rompere con le abitudini, a percepire che niente è sicuro, perché stiamo sbagliando prospettiva. Abbiamo guardato dalla parte sbagliata ed ora possiamo correggerci. Rompiamo gli schemi, abbandoniamo l’attaccamento alle cose materiali e affidiamoci a chi ci ha creato.

Abbiamo una grande opportunità.
Buona scelta.

Fonti:
Le carte dei numeri di Guido Rossetti e Anna Ogier
Il libro completo della Numerologia di David A. Phillips

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

© [UNICO] people&style 2020