BENESSERE

In forma per l’estate

Pochi e illuminanti consigli per chi arriva all'ultimo alla “prova costume”. Ma niente panico: non è mai troppo tardi per cambiare abitudini e stile di vita.

In forma per l’estate

Articolo pubblicato il 4 Luglio 2014

Affrontare l’estate al massimo della forma è spesso difficile, perché ogni anno ci si ritrova al momento della vacanza in debito di tempo ed energia, e i buoni propositi per arrivare preparati alla bella stagione non trovano spesso riscontro nella realtà. Come si può rimediare con qualche consiglio last minute?
Dal punto di vista fisico non è mai troppo tardi, soprattutto per adottare l’approccio giusto. “Per chi arriva all’ultimo, consiglierei per prima cosa di dedicare da subito un’oretta al giorno al movimento, con una camminata, una pedalata, o esercizi a corpo libero,” ci dice Luca Dutto, esperto di fitness di Tribù in Movimento, a Busca (CN). “L’importante è trovare la motivazione: tutto il giorno perdiamo minuti preziosi in chiacchiere o su Facebook, o guardando la TV, per cui il tempo non deve essere una scusa, si trova!” Infine, anche senza diete, si può fare molto per l’alimentazione: “Iniziamo a mangiare cibi naturali, frutta e verdura, anche carne, ed eliminiamo quelli industriali e le schifezze. Limitiamo un po’ i carboidrati, in particolare la sera; alle bevande zuccherate sempre meglio preferire l’acqua e – aggiunge Luca – attenzione alle pubblicità ingannevoli: non esistono pillole magiche e non si fanno miracoli”.
L’estate, si sa, è anche stagione di tintarella, che ci fa sentire più belli, tuttavia i medici mettono in guardia: non bisogna sottovalutare i possibili problemi connessi all’eccessiva foto-esposizione. “È necessario adottare una protezione solare utilizzando comunque e sempre un prodotto con fattore da 30 a 50, mai sotto il 30: purtroppo, infatti, il melanoma è in aumento costante di anno in anno,” ci spiega il dottor Giuseppe Emilio Cannata, primario del Reparto di Dermatologia dell’Ospedale Civile di Imperia e socio dell’American Academy of Dermatology. “Negli USA , da anni c’è grande attenzione sia al neonato che all’adulto, a causa dell’aumento impressionate di casi di melanoma. È importantissimo che tutti ricordino di avere a portata di mano un filtro solare, sia di mattina che di pomeriggio, anche chi lavora all’aperto o pratica sport ed hobby sotto il sole,” aggiunge il primario.
Ci si può riparare anche sotto vestiti leggeri, ma le radiazioni solari devono essere limitate. La tintarella, dunque, non è solo un fatto estetico, ma può avere risvolti sulla salute. Tenetelo sempre a mente.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

© [UNICO] people&style 2014