Ti trovi qui

LEGGERE

“Il re dell’uvetta”

STORIA E STORIE CHE SI INTRECCIANO E SI SCONTRANO SUL TERRENO DELL’ANIMO

leggere2

Articolo pubblicato il 15 gennaio 2017

Fredrik Sjöberg
Ed. Iperborea
Età: adulti

Dopo L’arte di collezionare le mosche, Sjöberg sceglie la vita singolare e avventurosa di Gustav Eisen (1847-1940) come nuovo spunto di racconto. Scienziato naturale svedese, Eisen fu uno straordinario coltivatore di uva sultanina, fu amico di Charles Darwin e nel XIX secolo insegnò pittura a Strindberg.
Un romanzo che è allo stesso tempo un racconto di viaggio, un libro di meditazione filosofica, un trattato di storia naturale, una raccolta di aneddoti affabulatori e un libello umoristico. Tutti noi partiamo per lunghi viaggi che si rivelano pieni di delusioni, ma anche i terremoti, o quelle che sono le esperienze tragiche, hanno un significato, che comprendiamo però molto dopo. Ecco allora che lo sguardo sulle piccole cose potrebbe addirittura nascondere un battere d’ali: quel rumore così atavico e primordiale sul quale concentrare il nostro amore per noi stessi.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

© [UNICO] people&style 2017


Lasciaci un commento