Ti trovi qui

ANGELI

Come parlare con gli angeli

Come mettersi in contatto con le creature celesti

Woman hands praying for blessing from god on sunset background

Articolo pubblicato il 1 aprile 2020

Gli angeli ci parlano continuamente e lo fanno attraverso la nostra mente. Per ascoltarli, dobbiamo familiarizzare con i nostri pensieri, volgendo l’attenzione al nostro interno, entrando in contatto con la vera pace interiore e lasciando andare qualunque preoccupazione esterna.

Certo sarebbe facile se gli angeli si materializzassero sempre, magari seduti al tavolo a prendere una tazza di caffè, dandoci chiare direttive su come realizzare i nostri piani di vita. Meditando ed ascoltando i nostri bisogni e rispettando i nostri silenzi, inizieremo a capire quando i messaggi arrivano dai piani superiori.

Non dobbiamo cercare all’esterno, dobbiamo affidarci completamente al nostro intuito e lasciar aperte le porte dello spirito. Mano a mano che faremo questo esercizio diventeremo sempre più veloci nel canalizzare i messaggi celesti, senza più bisogno di allontanarsi dal mondo intero.

Abituiamo a chiamare il nostro io come Sé superiore, ovvero quella coscienza millenaria che da sempre è la nostra vera natura, il nostro vero essere. Non ci vuole chissà quale “altezza” spirituale per farlo, bisogna avere fiducia in quello che siamo ed amore incondizionato per noi stessi. Se siamo aperti, leggeri, e gentili nelle nostre azioni, gli angeli arriveranno subito. L’unico momento in cui potranno smettere di arrivare è quando si pensa alla distruzione, allora sì che loro si allontanano.
Tanto è forte il sé interiore, quanto prima arriveranno i messaggi di luce.

Numero 14: Appoggiati agli angeli per avere una prospettiva positiva, in questo modo manterrai un atteggiamento ottimista e fiducioso.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

© [UNICO] people&style 2020


Lasciaci un commento