PRIMO PIANO

Chiudere in bellezza

da torino a genova, il meglio di cultura e folklore per

Chiudere in bellezza

Articolo pubblicato il 3 Novembre 2014

My name is leonardo
Torino, fino al 15 gennaio

La mostra Leonardo e i Tesori del Re è allestita nella Bibloteca Reale a Torino, fino al 15 gennaio. Le opere del genio vinciano, il noto Autoritratto, il Ritratto di fanciulla, il Codice sul volo degli uccelli, insieme a disegni di Raffaello, Carracci, Perugino, Van Dick e Rembrandt, codici miniati, carte nautiche e altreautoritratto-Leo opere grafiche dalle collezioni della Biblioteca, sono presenti sia nel salone realizzato nel 1837 dall’architetto di corte Pelagio Palagi, sia nelle due aree del piano interrato. Si tratta della Sala Leonardo e del nuovo spazio espositivo che la mostra intende valorizzare. La mostra, gestita dalla Città di Torino e Turismo Torino e Provincia, è aperta dal lunedì alla domenica dalle 9,00 alle 18,00. L’ingresso è solo su prenotazione acquistabile con carta di credito su www.turismotorino.org.

SCRITTORINCITTA’
Cuneo, dal 12 al 16 novembre

Scrittorincittà 2014 è all’insegna dei colori. Quelli che si vedono (delle immagini, della natura, dell’arte) e quelli nascosti, dei pensieri e delle idee. Il programma è ancora in divenire, ma sono già stati ingaggiati più di 100 autori, che presentano le loro ultime opere per dare il proprio contributo alLogo_Scrittorincitta tema. Il Centro Incontri della Provincia è il cuore dell’evento e ospita la maggior parte dei dibattiti, una libreria speciale e uno “spazio ragazzi”. Ma gli spazi di Scrittorincittà sono anche la Società Operaia, Casa Galimberti, il circolo ‘L Caprissi, Cinema Monviso, Palazzo Comunale, Teatro Civico Toselli, Teatro Officina e Sala San Giovanni.

CONFUOCO
Savona, 21 dicembre

Costumi d’epoca e stendardi dei borghi per un corteo che sfila lungo le strade del centro della città. Poi, in Piazza Sisto IV, si accende il grande ceppo di alloro: se le fiamme si alzano alte e diritte verso il cielo, il nuovo anno sarà ricco e fortunato. Ma, soprattutto, si paleserà il Vaso del Confuoco. Prodotto nelle fornaci di Albisola Superiore, rappresenta l’abbondanza e i prodotti dellaTiziano Caviglia : Foter : CC BY-NC-ND terra che, nel Medioevo, il popolo donava alle autorità cittadine. I vasi del Confuoco sono conservati nel palazzo civico: si tratta di vere e proprie opere d’arte, offerte simbolicamente al sindaco. Evento storico legato alla Repubblica Marinara di Genova, viene ancora oggi commemorato sia a Genova che a Savona, ma anche in altri comuni liguri anticamente sede di podesterie e capitaneati. Per chi vuole riscoprire una tradizione che risale ai saturnali di epoca romana, un rito augurale che ha ancora molto di autentico e medievale.


FRIDA KAHLO, LA MOSTRA
Genova, fino all’8 febbraio 2015

Una femminista ante litteram, un’icona della cultura messicana. Ma soprattutto la protagonista di una storia d’amore tormentata, fra tradimenti e colpi di scena (ma anche di pistola): Frida Kahlo è l’artista che senza Diego Rivera, prima suo amante, poi marito, era incompleta, fragile. Nella vita come libbyrosof : Foter : CC BYnell’arte. La mostra a Palazzo Ducale, a cura di Helga Prignitz-Poda, con la collaborazione di Cristina Kahlo (pronipote di Frida) e Juan Coronel Rivera (nipote di Diego), presenta oltre 120 opere e intende esplorare questo difficile rapporto affettivo entrato nell’immaginario collettivo. Tra le opere, i dipinti e gli autoritratti della pittrice su olio, masonite, alluminio, come Diego in my mind, Self-portrait wearing a velvet dress, Diego and I, o ancora il Self-portrait in a sun flore. In esposizione anche i lavori di Diego Rivera e il taccuino del viaggio in Italia, mai esposto prima.


 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

© [UNICO] people&style 2014