DA ROMA

Armonia, libertà e grazia

Idee ed emozioni nella capitale.

Articolo pubblicato il 5 Maggio 2014

EVENTO MEMORABILE PER IL “CANTIERE”

Evento d’eccezione per il “Cantiere”, che si è tenuto presso l’hotel Villa Maria Regina, in Via della Camilluccia a Roma, con grande successo di pubblico. Il Cantiere è un laboratorio di idee ed emozioni, dove ci si riunisce per dare spazio e sfogo all’immaginazione, ai sogni, alla creatività, affinché tutto ciò non rimanga chiuso dentro di noi e possa, esprimendolo e confrontandosi, aprire le porte a un futuro migliore. Tema dell’incontro: arte e bellezza. Quest’ultima, intesa come armonia, libertà, grazia: il bello che sta nel buono e, quindi, anche nelle delizie della nostra terra. Ad aprire l’incontro è stata la madrina della serata, Rosanna Vaudetti, la storica presentatrice RAI, che è riuscita con il suo rassicurante sorriso e la sua bellezza a entrare per anni nelle case degli italiani, mentre l’ospite d’onore è stato il pluripremiato oscar Dante Ferretti. Scenografo d’eccezione, con la sua professionalità e versatilità, ha fatto la storia del cinema italiano e internazionale, collaborando con alcuni tra i più celebri registri, tra cui Fellini e Scorsese. Nel corso dell’evento, gli attori Roberta Culiersi e Mario Lucarelli hanno interpretato la pièce teatrale scritta e diretta da Pier Paolo Segneri, dal titolo Dov’è il Bello? Una riflessione su cosa possono essere il potere e la politica, e cosa si può fare per migliorarli. Spettacolari le opere della pittrice romana Camilla Ancilotto, uniche nel loro genere: un misto tra scultura (prismi in legno) e pittura (dipinti a olio con tecniche storiche), tanto da essere state esposte anche alla Biennale di Venezia. Altro artista di eccellenza, Francesco Bronzi con le sue Veneri. Dulcis in fundo, la combinazione tra bello e buono rappresentata con una degustazione curata da Pietro Parisi, il famoso chef contadino, titolare del ristorante Era Ora a Palma Campania, che porta avanti un progetto per la salvaguardia dei prodotti tipici campani. Gran finale con le dolcezze napoletane di Sabatino Sirica di San Giorgio a Cremano, pasticciere dell’associazione sportiva “Calcio Napoli”.
Dalla provincia di Cuneo, la cioccolata di Borgo San Dalmazzo, che accompagnato le delizie pasquali. Un pomeriggio che ha voluto valorizzare le donne in un ambiente caldo e accogliente, anche grazie alle attenzioni del visagista Diego Giardino.

MAI PIÙ VINO “AL GUSTO DI TAPPO”

A fine febbraio, all’Hotel Cavalieri di Roma, si è tenuto un importante incontro per i sommelier, professionisti che quotidianamente operano nel settore del vino. Durante l’evento, il noto sommelier Paolo Lauciani ha condotto una degustazione di vini provenienti da diverse regioni vitivinicole italiane, tutti “tappati DIAM”, quindi in grado di offrire un’incomparabile purezza sensoriale grazie alla tecnologia DIAM. Caratteristiche esaltate anche da noti produttori presenti all’incontro, che hanno espresso la loro soddisfazione per l’utilizzo in cantina dei tappi DIAM e per il conseguente vantaggio sia in termini economici, che di immagine. Il timore per molti, infatti, è che dopo il lungo lavoro condotto per produrre vini eccellenti, la qualità possa essere alterata dal sapore di tappo. “Riteniamo fondamentale creare occasioni di incontro come questa, con la figura del sommelier – ha spiegato paolo Araldo, titolare del gruppo paolo Araldo Srl – Belbo Sugheri – perché rappresenta l’anello di contatto finale tra vino tappo-consumatore. Le cifre di crescita positiva che abbiamo diffuso dimostrano che, nonostante il messaggio abbia impiegato un po’ di tempo a essere pienamente percepito, oggi le cantine dopo averlo verificato nel tempo, hanno scelto di avvicinarsi al prodotto”.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

© [UNICO] people&style 2014