Ti trovi qui

AMICI ANIMALI

Aiuto! Il mio cane mi fa i dispetti!!!

dog thinking with a question mark on top

Articolo pubblicato il 19 settembre 2019

Questo è un argomento che solitamente apre dei confronti quasi infiniti con i responsabili dei cani, ma è una realtà che per il cane non esiste; il concetto di “dispetto” a lui è sconosciuto.

Partiamo dal presupposto che stiamo parlando del cane, come conseguenza abbiamo un soggetto che pensa “da cane”; il cane ricorda le esperienze passate, vive il presente (qui e ora), non fa progetti per il futuro (caratteristica umana).

Visto che noi conosciamo il concetto di dispetto, le poche righe sopra ci possono mettere il dubbio che il cane non riesca in questa macchinazione, che è una caratteristica prettamente umana.
Allora perché succede che quando il cane rimane solo in casa sporca in ogni dove, mangia qualunque cosa gli capiti a tiro e quando rientrate a casa ha le orecchie basse e la coda in mezzo alle gambe?

Naughty dog - Lying dog in the middle of mess in the kitchen.
Naughty dog – Lying dog in the middle of mess in the kitchen.

Atteggiamento a prima vista colpevole fino all’osso, ma c’è di più.
Nella migliore delle ipotesi, abbiamo messo in fila una sequenza di parole che non posso scrivere e probabilmente con un tono di voce che esprimeva la nostra rabbia e con ogni probabilità il cane non l’abbiamo proprio visto.

Ecco qui l’incomprensione: il cane sente aprire la porta, felicità a mille (qui e ora), ci viene incontro e invece di ricevere le solite feste, sbatte contro il muro di rabbia, e visto che ricorderà tale esperienza, il gioco è fatto.
Il cane non ha capito il perché della nostra reazione, fino a ieri il nostro arrivo era un momento di gioia per entrambi, se si ripresenterà la stessa dinamica il cane riproporrà il comportamento appreso in quel tipo di situazione.

Ricordiamoci che hanno una capacità di percepire anche il più piccolo cambiamento che avviene in noi, sanno leggere benissimo il linguaggio del corpo, quindi anche senza parlare comunichiamo con loro.

Queste poche righe sono riduttive per un argomento così vasto che va a toccare molti ambiti: dall’educazione alle dinamiche che si scatenano nella mente dal cane, come la paura e l’ansia da separazione. Mi auguro che riescano a darvi degli spunti da cui partire in caso di necessità.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

© [UNICO] people&style 2019


Lasciaci un commento